Home » GARE » VERRONE 4/11/2017

VERRONE 4/11/2017

A VERRONE TRIONFANO VALSESIA, FANCHINI E BELLETTI

A VERRONE TRIONFANO VALSESIA, FANCHINI E BELLETTI - MASTERCROSSMTB

A VERRONE TRIONFANO VALSESIA, FANCHINI E BELLETTI

Sono passati almeno 10 anni dall’ultimo impegno organizzativo targato Cedas Lancia Verrone e quest’anno, grazie all’intraprendenza e la voglia di Dario Zaccagnino e la disponibilità dei responsabili del centro sportivo Lancia, si è rimessa a calendario una gara di ciclocross che entra dalla porta principale nel master Palzola di Carmine Catizzone. Il percorso è stato ricavato nei prati e boschi circostanti il centro sportivo con alcuni passaggi tecnici e divertenti, disegnati tra i due laghetti per la pesca sportiva, si sviluppa per circa 2.3 km.

Sono 110 i concorrenti che si sono presentati per questo appuntamento in terra biellese.Primi a partire, come da regolamento per la stagione 2017 - 18 sono i giovani delle categorie debuttanti, junior e senior, seguiti ad un minuto dai veterani. La cronaca è presto fatta visto che il federale Davide Belletti va di fretta, impone la legge del più forte e lascia tutti a distanze siderali. I pari categoria senior 2, Riccardo Ornaghi ed Andrea Mora si inchinano davanti a cotanta superiorità ed ingaggiano un bel duello tra di loro per la seconda piazza che Mora si aggiudica non senza fatica. Il varesino Riccardo Cattaneo chiude secondo assoluto e primo tra i senior 1 con Stefano Missiaggia e Marco Chiocchetti che si accomodano ai lati del podio.

Valerio Patanè si impone tra gli junior controllando senza particolari problemi i pur volenterosi Nicholas Turetta ed Enrico Azzolini.Sono solo due i debuttanti al via, ma hanno dato vita ad un bel duello risoltosi solo sulla linea d’arrivo. Attori protagonisti il vercellese Erik Sacco e l’astigiano Gioele Binello.   Sacco parto forte staccando subito l’amico/rivale il quale con calma recupera guadagnando anche un pò di margine. Al suono della campana Sacco, che nel frattempo si era rifatto sotto, attacca a fondo ma Binello resiste, nel tratto più tecnico Sacco è vittima di un salto di catena che permette a Binello di guadagnare i metri necessari per un arrivo a braccia alzate.  Bravi ragazzi, bella gara. Ad un minuto, come detto, sono partiti i veterani ed il pluri campione italiano Orlando Borini si mette subito in testa a menare le danze. Sulle sue ruote si pone il federale Roberto Borgonovo formando la prima coppia al comando seguita, a pochi secondi da un’altra coppia formata da Mauro Benetello ed Edoardo Romanò.

Le due coppie viaggiano veloci e di comune accordo fino all’ultimo giro quando Borgonovo allunga per andare a conquistare la vittoria tra i Veterani 1 davanti a Benetello e Bortolotti, Borini non si danna l’anima più di tanto, vince tra i Veterani 2 controllando da lontano Romanò mentre terzo chiude Dellerba. Nomini Massimo Valsesia e la prima cosa che ti può venire in mente è un rullo compressore che non ha bisogno di guardare dove mettere le ruote, tanto ci passa sopra schiacciando tutto, riducendolo ai minimi termini. E così ha fatto anche a Verrone. Parte tranquillo per evitare di fare a sportellate e non compromettere subito la gara, lascia sfogare i rivali per i primi 2 giri, poi innesta il turbo e chi s’è visto s’è visto. Nulla hanno potuto un coriaceo Cossetto ed un volenteroso Zamboni, quest’ultimo partito forte per mettere in difficoltà Valsesia ma anche lui vittima della sua perentoria rimonta. Per loro solo i gradini più bassi del podio. Tra i gentleman 1 vittoria, ed è il caso di dire: finalmente, per Davide Visentin che a suon di scatti ed allunghi, tarpa le velleità di vittoria di Sergio Cornago mentre al terzo posto si piazza il milanese Mauro Locatelli. Dopo alcune gare passate ad inseguire Gaetano Sartor, finalmente Claudio Facchini trova il suo percorso ideale e centra la prima vittoria tra i superg A davanti a Giulio La Scala e Piero Mezzo mentre Lucio Pirozzini mette il sigillo sull’ennesima affermazione stagionale tra i superg B precedendo il compagno di squadra Aldo Allegranza per l’ennesima doppietta stagionale dell’Auzate MRG di patron Giulio Moretti, mentre al terzo posto chiude Vigilio Berti che fino a metà gara tiene testa al più giovane Allegranza, ma alla fine cede con l’onore delle armi. E veniamo alla gara femminile vinta, anzi stravinta da Barbara Fanchini (W2) davanti alla varesina del team Mazzucchelli Valentina Mariani (W 1), poi nell’ordine si classificano Monica Grendene (W 2), Paola Cantamessa (W 2), Lucia Rossi (W 1) e Simona Mastarone (W 2) Terminate le gare ci si accomoda nell’accogliente, e riscaldato, centro sportivo Lancia dove un abbondante pasta party, accompagnato da deliziose e golose fette di Palzola, accoglie tutti i concorrenti ed accompagnatori. Le premiazioni concludono degnamente questo bel pomeriggio di sport con l’asd team pedale pazzo che si impone tra le Società precedendo l’asd Auzate MRG ed il team ridiculous.

 Gianni Riconda

CICLOTURISTICA CON DIEGO ROSA E JACOPO MOSCA

CICLOTURISTICA CON DIEGO ROSA E JACOPO MOSCA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

MAGICO TEMPE SFIDA ...L'IMPOSSIBILE

MAGICO TEMPE SFIDA ...L'IMPOSSIBILE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

WEEK.END IMPORTANTE PER I PADOVANI

WEEK.END IMPORTANTE PER I PADOVANI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

Team Armistizio Zerolite in festa

Team Armistizio Zerolite in festa - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

RIUNIONE PROVINCIALE PD IL 27 C.M. A TORREGLIA

RIUNIONE PROVINCIALE  PD IL 27 C.M. A TORREGLIA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

MEMORIAL VILMA E LUIGI DONDI A MASSERANO

MEMORIAL VILMA  E LUIGI DONDI A MASSERANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

CAMPIONATO SOCIALE PEDALE CARMAGNOLESE

CAMPIONATO SOCIALE PEDALE CARMAGNOLESE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI