Home » Non solo master » UNA SERATA SPECIALE

UNA SERATA SPECIALE

SANTA MESSA E PRANZO CON DEI RAGAZZI ... SPECIALI



A MESSA E A PRANZO DA AMICI DAVVERO ... SPECIALI



Associazione Familiari Persone Disabili”,  oppure  semplicemente A.F.P.D.!  In queste quattro semplici  parole sta tutto il senso di un atto d’amore che sfocia in una mano tesa, una roccia viva, un abbraccio e  un porto dove attraccare le speranze e le aspettative di chi ha a che fare con la disabilità, un universo che potrebbe coinvolgere  chiunque da un momento all’altro. Era il 1989 quando un insieme di famiglie si coalizzarono per costituire un gruppo fraterno che potesse dare spazio a questi ragazzi … speciali ma anche un sollievo alle loro famiglie.

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti  e ora i ragazzi diversamente abili non sono più segregati  in casa e a volte hanno anche  motivo di socializzare grazie a persone dal cuore d’oro che dedicano loro del tempo e delle attenzioni. Ora sta prendendo corpo quel sogno che   bussa da dentro il cassetto e che sta per  uscire in grande stile: una casa tutta per loro, senza barriere architettoniche, aperta a chiunque voglia varcare la soglia anche solo per portare un sorriso.

                                                                          

L’idea era già in gestazione nella fertile e grande umanità dell’indimenticata Isa Tanzi e ora grazie al nuovo, iperattivo e riflessivo Pres. Marcello Crespan  ha  preso  corpo, tanto che con l’anno nuovo verrà inaugurata e presentata alla cittadinanza cassanese. Personalmente sono molto legato a questi ragazzi e alla loro associazione che ho visto evolversi in maniera straordinaria e spesso mi sono soffermato a riflettere, per capire come vada vissuta la loro storia e a domandarmi cosa io possa  fare per alleviare almeno per un giorno la loro croce. Con loro e grazie a persone del mondo sportivo assolutamente straordinarie, ho fatto esperienze che non mi sarei mai immaginato.

Personalmente continuerò a lavorare nell’ambito della disabilità, supportato e sopportato da amici con la A maiuscola che spesso esigono l’anonimato, perché questi angeli dalle ali spezzate ti fanno battere forte il cuore, come domenica scorsa, quando dopo la santa messa loro dedicata , ci siamo ritrovati nel salone multifunzionale della Parrocchia  S. Pietro, la stessa dove mi sono unito in matrimonio con  Adriana e dove i miei figli hanno ricevuto i sacramenti, per un pranzo al quale ero stato invitato con l’amico Gregorio Sottocorna e quella santa donna di sua moglie Laura. Bellissima giornata, semplice e coinvolgente come solo loro sanno fare e la domanda che spesso ci veniva formulata era sempre la stessa: "Gregorio, Carmine , ci portate ancora in gita sul Lago Maggiore e a Macugnaga?" La risposta l’abbiamo data, ben sapendo che a questi ragazzi non si può parlare di stabilità economica o di spread. La riposta che loro anelano deve essere necessariamente una, forte e chiara . o Si o NO! Secondo voi cosa abbiamo risposto?



CARMINE CATIZZONE


UNA SERATA SPECIALE CON ... AMICI VERI

UNA SERATA SPECIALE CON ... AMICI VERI - MASTERCROSSMTB
            UNA SERATA … DICIAMO SPECIALE E’ qui la festa, al ristorante Daesy di Cassano Magnago. Sembra lo spot per propagandare un locale o un prodotto tecnologico e invece...