Home » MASTER CSAIN DI CICLOCROSS » TINA 26/1/2020

TINA 26/1/2020

LO SPERONE DI TINA DI VESTIGNE’ INCORONA MAZZUCCHELLI E COSSETTO

LO SPERONE DI TINA DI VESTIGNE’ INCORONA MAZZUCCHELLI E COSSETTO - MASTERCROSSMTB

 LO SPERONE DI TINA DI VESTIGNE’ INCORONA MAZZUCCHELLI E COSSETTO

Tina di Vestignè (To) domenica 26 gennaio, ha organizzato la 19^ tappa del fortunato Master Csain di ciclocross denominato  "trofeo Albiano d'Ivrea" a cura dell’Asd Team Fuori Onda Bike

E che dire, se non ringraziare gli oltre 120 che hanno affollato il centro ippico "lo Sperone" per divertirsi sul bellissimo tracciato che Luciano Debernardi and company hanno allestito, tra salite, discese, contropendenze e banchi di sabbia, trasformando il centro ippico in uno spettacolare ottovolante per ruote tassellate.

Prima partenza per debuttanti, junior, senior e veterani e qui, signore e signori, lo spettacolo lo offre un inarrivabile Samuel  Mazzucchelli, un ragazzo semplice che ha saputo trasformare la voglia di ciclismo in un sogno e, seppur partito con un minuto di ritardo (Deb. Jun. e Sen.) rispetto ai veterani, impiega poco meno di 3 giri per colmare il gap e portarsi  solitario  al comando e chiudere con quasi un minuto di vantaggio su Emiliano “Samuray” Paiato (primo V2) che coglie una vittoria di spessore, una di quelle che ti resta in testa come la farfalla inchiodata con lo spillo nel diario ai danni di gente tostissima come  Alessandro Monetta, Bruno Dellerba , Longo Antonio, (primo V1) e Riccardo Ornaghi. Il neo campione nazionale CSAIn della categoria debuttanti, Alessandro Tonati, vince tra i debuttanti e si conferma, se mai ce ne fosse bisogno, anche e soprattutto un gran  bravo ragazzo che fa dell’educazione il suo biglietto da visita.

Neanche il tempo di concludere gara uno, che i diversamente giovani scalpitano per la partenza. Gent. 1, poi Gent 2, Super A, Super B, Donne e Primavera, questa la sequenza degli start.

E qui, la cavalcata solitaria, la fa il Gent. 2 Eugenio Cossetto, anche lui fresco di maglia tricolore conquistata domenica scorsa a Belgioioso (Pv) che recupera tutti i Gent 1 partiti un minuto prima e poi continua del suo passo per presentarsi solo soletto sulla linea d'arrivo dimostrando di avere gambe calde e testa sopraffina battendo un superbo  Marco Vacchini, che recupera dall'ultima posizione dov'era precipitato per un salto di catena subito dopo la partenza seguito da una caduta urtando un paletto, per issarsi fin sul secondo gradino del podio, precedendo Andrea Zamboni, Roberto Radaelli e Massimo Zappa. Tra i Gent.1 vittoria per Luca Luraghi che precede Riccardo Barbero , Fulvio Bernardon,Paolo Reviglio e Franco Mango ma mantiene i piedi ben piantati per terra, del resto, è il simbolo della modestia, ma questo lo sapevamo già!

Vittoria perentoria per Salvatore Gelli tra i Super A, che parte forte staccando tutti i pari categoria fin dai primi metri, e poi controllando il tentativo di rientro di Pieropaolo Mezzo che fa dell’argento il suo colore preferito, poi  il  lombardo Stefano Pagani conquista il terzo gradino del podio su Winta Fong e Gaetano Sartor.

Chi dice Fedrico dice vittoria, ed anche oggi non si risparmia e interpreta una gara carica di agonismo e determinazione controllando poi  da distante i suoi agguerriti avversari e coglie l'ennesimo successo stagionale (che baratterebbe volentieri per una maglia tricolore) andando a precedere Augusto Bosio, Ferruccio Elia ed Angelo Pionna.

Anche l'universo femminile targato CSAIn, ha le sue reginette che sono, nell'ordine,Laura Vecchio e Rosella Bazzarello che vincono, rispettivamente WA e WB, al terzo posto troviamo Simona Massaro
poi Patrizia di Massimo, quindi Rocca Ilaria, Young Rachele, Elena Bargero e Roberta Nicolini.

Ancora bella e nutrita la pattuglia dei baby primavera, una galassia griffata Bilake  con il neo campione nazionale CSAIn, Fabio Mungo che coglie una bella vittoria su Matteo Tondina, quindi arrivano Stefano Barbato, Davide Cristina, Alberto Tonati e Marco Lavarini che ci convincono che saranno loro le nuove certezze sul ciclismo nostrano che verrà. Si conclude con il ricco ristoro curato e gestito dalle "ondine" cui seguono subito le premiazioni con borse e cesti di prodotti vari per tutti i classificati. Luciano Debernardi ringrazia  i dirigenti del centro ippico Lo Sperone, l’amministrazione comunale e quanti si sono prodigati per la buona riuscita di quest’evento che rimane uno dei più belli in assoluto, e non solo per lo spettacolare percorso.

Tra le Società ennesima affermazione per il Team Pedale Pazzo che precede la simpaticissima Alpina Bike Cafè e la storica Fulvia Pagliughi Team.

Gianni Riconda

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

NUOVA MAS , UNA PICCOLA MA FORTE CORAZZATA

NUOVA MAS , UNA PICCOLA MA FORTE CORAZZATA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

23-2-2020 PROSSIMI APPUNTAMENTI ACSI PADOVANI

23-2-2020 PROSSIMI APPUNTAMENTI ACSI PADOVANI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

L'ASD SC STRA ALPE SI RINNOVA

L'ASD SC STRA ALPE SI RINNOVA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO