Home » MASTER PALZOLA 2018-2019 » MIASINO 18/11/2018

MIASINO 18/11/2018

CONFERME ED EMOZIONI A MIASINO TARGATO PALZOLA

CONFERME ED EMOZIONI A MIASINO TARGATO PALZOLA - MASTERCROSSMTB

CONFERME ED EMOZIONI A MIASINO TARGATO PALZOLA

Per l’undicesima prova del Master Palzola ci portiamo su una splendida balconata che s’affaccia sul Lago d’Orta e più precisamente a Miasino , una perla di paesino collinare dove il fuoristrada è una scuola molto frequentata soprattutto da ragazzini, molti dei quali, richiamati dalla società organizzatrice  Iride Cycling Team e dal beniamino locale Max Curioni, hanno anche corso un giro fra una gara e l’altra suscitando l’interesse generale del numeroso pubblico presente che non ha lesinato applausi per questi cuccioli che hanno dato spettacolo. Bellissimo il percorso ricavato nelle vicinanze del noto ristorante La Genzianella e di notevole spessore alcuni passaggi tecnici che hanno messo a dura prova mezzi e gambe dei cento iscritti nonostante le concomitanze di alcune gare in zona e feste societarie . Sul fronte gare abbiamo assistito a degli assoli davvero degni di nota come quelli dei soliti fortissimi leader quali il G2 Massimo Valsesia che ha …passeggiato nel suo body tricolore salutando già alla prima curva i pur validi Flavio Fumagalli e Roby Stagnoli, o come il super B Lucio Pirozzini che con quel sorrisetto sparviero e sornione si libera agevolmente di Aldo Allegranza e Vincenzo Vezzoli . Un altro amatore che in questo periodo sta facendo un po quello che vuole è il tiratissimo super A Claudio Biella , il quale ha già scritto la letterina a Babbo Natale chiedendo una maglia pesante perché l’inverno sarà molto rigido, nel frattempo rimane imbattuto e felice di questa seconda giovinezza.  Vincere o perdere, sorridere o rattristarsi,  serenità o delusione , per il veterano 1 Sergio Viola cambia poco. Il segreto? Cuore, voglia di non lasciarsi mai scappare nessuna occasione, consapevolezza di potersela giocare con chiunque, senza offesa per i suoi avversari che ieri erano the doctor Antonio Mazzuero  e il campione di downhill Paolo Allevator. Che bella gara quella dei G1, lo scontro frontale è fra il generosissimo capoclassifica Massimo Salone e il campione regionale lombardo Marco Vacchini, entrambi  desiderosi di lasciare il segno a Miasino, scatti, allunghi, sorpassi  e testa bassa a menare fino a quando Salone, più abile sugli ostacoli, trova il guizzo  felino e libera la mente  decidendo di firmare l’impresa per poi indicare con entrambi gli indici la sua cara mamma che risponde abbracciandolo come fosse un bambino. Il veterano 2 Alessio Bertolotti  quest’anno s’è visto poco, questa di Miasino è la sua terza gara e si capisce che ha voglia di vincere e così è stato e sotto il traguardo, educato com’è,  a stento ha trattenuto quella voglia di urlare le sue emozioni, le stesse che condivide con la sua compagna podista Michela Zanetti . Le pedalate rosa hanno vissuto  sprazzi interessanti ad opera delle donne A Cristina Cortinovis e Laura Vecchio, la quale è riuscita nella non facile impresa di  anticipare la fortissima avversaria  che ha venduto cara la pelle. Interessante anche l’altra categoria, quella B dove a primeggiare stavolta è stata la beniamina locale Kyhrin Oertel  su Silvia Bertocco e Rosella Bazzarello che per un punto mantiene .. la cappa. Lo junior Nicholas Turetta finalmente alza le braccia al cielo, felice come un bimbo al luna park e consolida il secondo posto in generale mentre tra i senior 2 è stato davvero sfortunato Missiaggia Stefano  che s’è  cuccato mezzo percorso a piedi con la bici rotta in spalla e Alessandro Tacchini non può far altro che ringraziare e vincere facile facile. Ma la gara più bella è stata senza dubbio quella dei senior 2, una cartolina da spedire  alle ASD  ciclistiche dei vari enti di promozione sportiva per  promuovere il nostro amato sport dove il duo delle meraviglie composto da Andrea Mora e il federale Damiano Baloggio, hanno dato spettacolo infiammando il pubblico . Alla fine ha vinto Barloggio ma Mora ha dato l’anima lottando lealmente e ribadendo quanto già sappiamo  e ribadendo che in prospettiva futura questi giovani ci daranno grandi soddisfazioni. Chiude il balletto delle vittorie il debuttante Gabriele Miazza, scaltro e paziente, lascia sfogare Jacopo Barbotti che tira per metà gara e quando … deve respirare lo attacca imitato dal suo compagno Stefano Ramponi  sotto lo sguardo attento del loro coach Renzo Bogianchini. Una bella domenica insomma , nella quale il carisma della Iride Cycling Team e il supporto della Bilake hanno “profumato” tutto il popolo Palzola e hanno brindato al successo organizzativo fra sorrisi e battute dei premiati che hanno ringraziato per l’ottimo percorso e tutto il resto.

Carmine Catizzone

ASD IPERLANDO, UNA VERA CORAZZATA VINCENTE

ASD IPERLANDO, UNA VERA CORAZZATA VINCENTE - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER LE CLASSIFICHE DI L. FORNASIERO

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

OLD BIKER IN GRANDE ESPANSIONE CON DIVERTIMENTO

OLD BIKER IN GRANDE ESPANSIONE CON DIVERTIMENTO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

ANGELO LO RICORDIAMO NOI

ANGELO LO RICORDIAMO NOI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C. CATIZZONE