Home » Gare » MASTER PALZOLA 2016/2017 » MAGLIONE 8/12/2016

MAGLIONE 8/12/2016

BORINI, VALSESIA, ALLEGRANZA, BERTI, DI PRIMA E FAVARO DETTANO LEGGE A MAGL

BORINI,  VALSESIA,  ALLEGRANZA,  BERTI,   DI PRIMA E FAVARO DETTANO LEGGE A MAGL - MASTERCROSSMTB

BORINI,  VALSESIA,  ALLEGRANZA,  BERTI, 

DI PRIMA E FAVARO DETTANO LEGGE A MAGLIONE 

 

La 13^ prova del fortunato criterium Palzola di ciclocross ci spostiamo in provincia di Torino e più specificatamente a Maglione, piccolo centro agricolo al confine con la provincia di Vercelli, ma molto conosciuto in tutta Italia ed anche in Europa per il M.A.C.A.M. Museo di Arte Contemporanea all’Aperto di Maglione. Sui muri delle abitazioni si possono ammirare vere e proprie opere d’arte, create dai maggiori artisti italiani e stranieri, come la famosa spirale 80 creata da Giò Pomodoro e posta nella piazza antistante la chiesa.

Da qualche anno, Maglione, si è fatta conoscere anche per le numerose gare su strada organizzate da Carlos Nicolello e dal suo team “a ruota libera” ma stavolta si cimenta con l’organizzazione di un ciclocross, valevole, come già detto come 16^ prova del criterium Palzola e 6^ prova del campionato Biella Vercelli di ciclocross.

Il percorso, completamente sterrato, si sviluppa per circa 2300 m ed è caratterizzato da due belle salite ed altrettante tecniche discese. 

Anche oggi si tocca quota 100 il che è tutto dire.

Ore 13.30 ed è ora di allinearsi ai nastri di partenza,  partono i gentleman 1 seguiti ad un minuto dai gent 2 poi super a e b, quindi le donne ed i 2 primavera.

Angelo Borini non perde tempo e già nel mezzo giro di lancio mette subito in chiaro che oggi non ce n’è per nessuno, saluta la compagnia e corre solo soletto fino all’ultimo giro quando lo raggiunge il compagno di squadra Massimo Valsesia, partito un minuto dopo. Ancora un altro arrivo in parata per i gioielli di patron Giulio Moretti, che se li coccola come figli. Tra i gent 1 al secondo posto si piazza Marco Locatelli con Roberto Viotti buon terzo. Tra i gent 2, seconda posizione per il federale Luca Olivetti, mentre terzo si piazza Andrea Zamboni.

Tra i superg A l’incertezza dura 2 giri, giusto il tempo che ci impiega Aldo Allegranza a prendere le misure al percorso e, una volta memorizzato i punti cruciali, allunga, lasciando la compagnia di Gaetano Sartor che chiude buon secondo, mentre terzo si piazza il genovese Giuseppe Priano che su percorsi con salita si trova a meraviglia.

Quando il gatto, alias Lucio Pirozzini, non c’è, il topo, alias Vigilio Berti, balla, e balla veramente bene tanto da lasciare i suoi avversari a distacchi siderali. Un coriaceo Giuseppe Rondi chiude secondo, mentre l’eterno Gregorio Sottocorna agguanta una splendida terza posizione.

Le gemelle diverse del velo club Valsesia, al secolo Daniela di Prima (W2) e Silvia Bertocco (W1) corrono una gara a se lasciando alle avversarie di giornata solo le briciole, tra le più giovani, al secondo posto, si piazza la genovese Giada Ferraro ed al terzo la giovanissima Alice Ballarè, mentre tra le meno giovani al secondo posto sale Francesca Benzio ed al terzo Monica Grendene.

Bella ed intensa la gara dei primavera anche se, purtroppo, sono solo in due.

Gabriele Grechi, un altro bel prodotto del vivaio di Armando Campesato, se la gioca con Alessandro Tonati, uscito dalla scuola di Max Curioni delle bi lake, che tra i giovani sta facendo il bello ed il cattivo tempo. I due si marcano stretto, ed anche se a turno ci provano a distaccarsi, a nessuno dei due riesce di farlo.  Piccolo dramma per Alessandro che al termine del secondo passaggio esulta pensando di avere vinto, ma la giuria lo avvisa che c’è ancora un giro da fare. Non gli pare vero e le forze sembrano abbandonarlo, Gabriele lo passa e lo stacca, lui reagisce e si riporta sotto per un ultimo giro con il cuore in gola. Ma non basta, Gabriele Grechi vince mentre ad Alessandro Tonati non rimane che accontentarsi del secondo posto.

C’è giusto il tempo di lasciare spazio ai ragazzi della scuola mtb di Villareggia cimentarsi su un vero percorso di gara, che i giovani si allineano per la loro gara.

Primi a partire sono debuttanti e junior, poi ad un minuto seguono i senior, quindi i veterani.

Tra i debuttanti l’incertezza dura un paio di giri, fino a quando Jacopo Barbotti accelera lasciando la compagnia di Erik Sacco e Biagio Borella, poi corre tranquillo per il resto della gara, controllando senza particolari problemi.

Molto bella ed incerta la gara degli junior tra il federale genovese Christian Salton Basei ed il canavesano Marco Torreano. I due non si risparmiano assolutamente e corrono su ritmi impossibili per gli altri accelerando ogni volta che è possibile. La gara si decide sull’ultima rampa dell’ultimo giro dove Marco piazza lo scatto decisivo, Christian non ha più forze per reagire e si deve accontentare del secondo posto mentre al terzo posto si piazza Daniele Gozzi.

Tra i senior 1 gara già decisa dopo il mezzo giro di lancio, perché Paolo Bravini non aspetta nessuno e se ne va indisturbato e nulla possono Stefano Missiaggia, secondo, e Alessandro Bertolotti terzo.

Tra i senior 2 è lotta tra Riccardo Ornaghi e Andrea Mora, ma l’esperienza gioca a favore di Riccardo che lascia sfogare Andrea per i primi giri, poi aumenta il ritmo e per Andrea non rimane che controllare il tentativo di rientro di Stefano Martinotti e chiudere buon secondo.

Aveva già destato un’ottima impressione a Tina, dove aveva ceduto solo nel finale a Graziano Bonalda, e a Maglione ha confermato che la forma dei giorni migliori sta ritornando. Stiamo parlando di Ivano Favaro campione italiano nel fango di Belgioioso (Pv). A Maglione non aspetta nessuno, va per la sua strada lasciando ad Isacco Colombo e ad Alessio Bortolotti di giocarsi il secondo posto. Secondo posto che se lo conquista Isacco precedendo di poco un sempre positivo Alessio.

Vincenzo Crivellari vince tra i veterani 2 correndo da par suo lasciando a Paolo d’Orazio e a Fabrizio Borella le piazze d’onore.

Al termine della gare ci si reca presso il ristorante “la cascina” dove è pronto un abbondante e ricco ristoro, con l’aroma di palzola che si mischia a quello dei panettoni e dei pandori che vengono serviti senza soluzione di continuità per gli affamati concorrenti.

Con le classifiche redatte a tempo di record si passa velocemente alle premiazioni che chiudono degnamente una bella giornata di sport.

 

 

                                                                                  Gianni Riconda

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO

VITTORIE D'AUTORE AL TROFEO D'AUTUNNO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI V. ZULIANI

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO

ALPI CHALLENGE IN FESTA AL GLOBO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017

FINALE TORNEO DELLE PROVINCE 2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017

TROFEO DEL PIOVESE DI STRA 15/10/2017 - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI

E' VENUTO A MANCARE GIANFRANCO BIASUTTI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

MEMORIAL VILMA E LUIGI DONDI A MASSERANO

MEMORIAL VILMA  E LUIGI DONDI A MASSERANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI C.N.

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO

SCARPETTA TIMBRA LA VITTORIA AD ARZIGNANO - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI A. SCARPETTA