Home » Gare » MASTER PALZOLA 2016/2017 » AUZATE 12-02-2017

AUZATE 12-02-2017

AUZATE ...LA SOLITA FESTA A CASA MORETTI

AUZATE ...LA SOLITA FESTA A CASA MORETTI - MASTERCROSSMTB

 AUZATE ...LA SOLITA FESTA A CASA MORETTI

Addormentarsi per poi svegliarsi e scoprire che anche quest'anno, ti ritrovi sul tetto delle classifiche più importanti a livello amatoriale del panorama Acsi. E’ quello che capita a Giulio Moretti, patron dell’Auzate MRG che da una vita trasforma il suo sogno in splendida realtà in virtù di un talento naturale nello  scoprire campioni e amalgamarli poi in una splendida famiglia sportiva dove vige il motto “tutti per uno e uno per tutti”. Sono scesi in campo organizzativo i moschettieri di Moretti e nella loro piccola e accogliente  Auzate,  che tradizionalmente chiude il nostro Master Palzola, hanno disegnato un bellissimo percorso che è piaciuto a tutti. Quando i capacissimi giudici Gianni “Caterpillar” Riconda e lady  Barbara Filippini danno fuoco alle polveri, assistiamo alla solita colonna sonora del nostro film Palzola che pare  scritta da Ennio Morricone nel mezzogiorno di fuoco, parte forte Angelo Borini ( Gent. 1)  dal primo box  e 30 secondi dopo il capitano Massimo Valsesia ( Gent. 2) e in men che non si dica sono insieme e da soli  per l’ennesima entusiasmante e convincente galoppata del far west.  Lo sceriffo Giulio Moretti ringrazia e intanto si gusta l’arrivo dell’altro suo spietato pistolero, quel Lucio Pirozzini  ( Super B) che ha dominato, dall’alto di una classe immensa e  cristallina, sul saggio patriarca Viglio Berti che conserva però la leader schip nella generale. Per il Super A Gaetano Sartor questa stagione da incorniciare  è come la luce che illumina il tunnel e con questa ennesima e bella vittoria si getta definitivamente alle spalle il tormentato periodo nero di alcuni fa che lo videro in coma per un incidente stradale, ecco spiegato il perché  dell’arrivo vittorioso con la bici sollevata al cielo  in segno di giubilo e anche il battuto Aldo Allegranza si unisce alla gioia di Gaetano, uomo corretto, leale e umile operaio del master Palzola. Una concreta Lauretta Vecchio , 16 anni appena, capitalizza a suon di allunghi e scatti una vittoria  mai messa in discussione dalle più esperte Silvia Bertocco e Martina Galliani ma la soddisfazione più grande se l’he presa la donna B Sabrina Bellatti che finalmente riassapora il gusto inebriante della vittoria battendo Paola Cantamessa per poi dedicare la vittoria, a microfoni aperti, alla sua famiglia e alla Clamas Team. Quando lo speaker chiama i giovani per la seconda gara, pronuncia il nome di due fuoriclasse che si sono cuccati oltre 500 km fra andata e ritorno per presenziare alla chiusura del Palzola, sono il panzer modenese Davide Montanari e il capitano della corazzata Pengo Francis Corradini che fin dalla prima curva danno spettacolo, il primo , Montanari   ( Vet. 2) dando un saggio di forza e stile nella guida del mezzo dominando in lungo e in largo su tutta concorrenza e il secondo, Francis Corradini ( Vet. 1) lottando fino alla fine con un caparbio e tenace Ivano Favaro il quale solo nel corso dell’ultimo giro ha un piccolo calo e lascia gli applausi al plurititolato  emiliano che poi ha parole di stima e riconoscenza per un degnissimo avversario come Ivano. La premiata ditta Ballini & Ballini anche ad Auzate da spettacolo e dimostrazione  di classe cristallina e se il fratellone Ballinetor vince e nettamente negli Junior, la piccola peste Bum Bum terrorizza la sua categoria, uno spettacolo vederlo scattare, affrontare le curve, pedalare agile senza mai mettere in croce le gambe, tanta roba alla quale anche i battuti Miazza, Barbotti e Ramponi plaudono. Tutto facile , come da pronostico per il Senior 1 Roberto Busatta che ha travolto e poi costretto al podio, anche se nobile, i pur forti Stefano Missaggia e Alex Bertolotti mentre nei cugini Senior 2 è stato il più reattivo Mauro Benetello ad accarezzare il sogno di vincere per l’ottava vola su nove prove, un dominio che fa a pugni con quel nome societario che porta sul body (Ridiculous)  e a farne le spese è stato il granatiere e rientrante Francesco Barbazza. Infine la vittoria bella e pulita  di Andrea Belotti nella categoria dei più giovani, quella di Erry Potter che si chiama Primavera. Cala il sipario su questa nostro amato Palzola in sede di premiazioni Alberto “Brontolo”  Filippini veste i suoi campioni provinciali, uno per uno come fossero figli : Jacopo Barbotti( deb), Marco Barilari( Jun.), Simone Guglielmetti ( sen), Bertolotti Alessio ( Vet.1), Angelino Borini ( Gent.1), Attilio Montagner ( gent 2), Aldo Allegranza ( super A9, Lucio Pirozzini il tiranno ( Super B), mentre Giulio Moretti, a nome di tutta sua Auzate MRG ringrazia quanti lo aiutano a  viver un sogno, quello di vivere belle giornate di sport divertendosi per poi rivedersi nei vari siti web e social network per condividerne le emozioni, che sono tante e soprattutto sono vere. Grazie Giulio Moretti e arrivederci al prossimo Palzola che, se siamo convinti, confezioneremo con lo stesso entusiasmo e voglia di fare, anche in senso solidale.

Carmine Catizzone