Home » MASTER CSAIN DI CICLOCROSS » AGRATE CONTURBIA 28/12/2019

AGRATE CONTURBIA 28/12/2019

ADDIO DI BUM BUM E POI … I SOLITI TACCHINARDI, PIROZZINI E BATILDE AD AGRATE CON

ADDIO DI BUM BUM E POI … I SOLITI TACCHINARDI, PIROZZINI E BATILDE AD AGRATE CON - MASTERCROSSMTB

ADDIO DI BUM BUM E POI … I SOLITI TACCHINARDI,

PIROZZINI E BATILDE AD AGRATE CONTURBIA


Noi dello Csain siamo un ente migliore di come ci dipingono! Abbiamo pagato, fin troppo caro e per molto tempo, quel malcostume secondo il quale il miglior modo di fare politica è quello di screditare l’avversario. Siamo stati in silenzio e abbiamo aspettato che fosse il campo a parlare per noi e il responso è molto positivo. Da far invidia! Dubbi? Chiedere a patron Cesare Vecchio please, che ad Agrate Conturbia per la sua celeberrima Merlacross e 14^ tappa del Master Csain di ciclocross ha radunato ben 116 amatori, molti dei quali plurititolati, che hanno sancito il solito successo annunciato, del resto, la sua corazzata incute onore e rispetto e lui, il boss, che non sa stare con le mani in mano, dirige i lavori mettendosi costantemente in discussione.
Partono i giovani e fra loro lo junior Bum Bum Ballini alla sua ultima gara da amatore, e non poteva che chiudere in bellezza traumatizzando la gara già alla prima curva per sancire il concetto che le favole esistono e vanno in fuga, in cerca di nuove emozioni, nuovi stimoli , nuovi orizzonti come quelli che si delineano con i dilettanti under 23. In bocca al lupo bocia, fatti valere e pensaci…. Ci sono altri amatori, come i veterani 1 Alessandro Agrini e Claudio Pivotto ai quali riconosciamo loro talento e personalità, sanno dare del tu alle bici, sanno offrire spettacolo e anche oggi hanno saputo deliziare il pubblico battagliando dal primo all’ultimo metro e solo sul finale il concentratissimo Agrini trova la forza di piazzare la solita progressione per la quale il buon Pivotto ha dovuto alzare bandiera bianca per , si e no, trenta/quaranta centimetri. Anche il senior 1 Riky Cattaneo ha gambe potenti , polpacci come trombe e schiena forte e poi, quel modo di impugnare il manubrio che sembra volerlo strappare dal telaio, tutte qualità che gli consentono da sempre di primeggiare e anche oggi da lezioni di stile ad Ale Tacchini e Diego Luidelli. Chi non è un modello di stile invece è senza dubbio il senior 2 Francesco Barbazza, in compenso è dotato di una forza ercuela che quando si libera fa danni, chiedere pure a Davide Belletti e Juri Droz che non avranno problemi ad ammetterlo. Il veterano 2 Lele Tacchinardi era stufo di sentire lamentele sul fatto che partecipa con la MTB e allora ha inforcato la sua bici da cross Specialized nera in carbonio e, come da previsione, ha dimostrato che … anche cambiando l’ordine dei fattori il risultato è sempre lo stesso vincendo alla sua maniera con buona pace di tutti e dei suoi più diretti avversari Colombo e Monetta. IL gentleman 1 Domenico Agostinone era alla sua prima gara di cross quest’anno ma , lo conosciamo bene , è un maresciallo incapace di fare calcoli o di correre in difesa , è un uomo da .. o tutto o niente e oggi ha deciso di prendersi la posta in palio e dedicarla alla sua splendida donna con tanto di … ciaone a Mauro Sedici e Paolone D’Orazio finiti nell’ordine.
La soddisfazione per la prova sfoderata dal gentleman 2 Roberto Redaelli la può tagliare a fette come un pandoro. Bella, intensa, aggressiva e molto, molto redditizia, tanto che oramai è a soli una decina di punti dalla leader schip in generale che vede al comando Massimo Zappa, oggi terzo, mentre il podio più nobile se lo aggiudica Luca Olivetti. Il nome del super “A” Oto Batilde è quello che di più appare in cima alle classifiche e anche oggi è stato così ma non ha avuto vita facile per via dell’accanito inseguimento di Carmine Catizzone e Carmelo Belcastro che cercavano spazio fra i protagonisti e hanno centrato un bel podio, soprattutto Belcastro che infila Catizzone sul finale di gara perché - ci dice scherzando-” Avevo fretta, come pensionato ho l’obbligo di presenziare all’apertura di un grande cantiere in Calabria, quello del canale che si scaverà fra lo Jonio e il Tirreno tra Corigliano a Scalea, il canale di Piluez che sarà solcato da grandi navi cariche di … pilu”. Questo è lo spirito del nostro master, ci scanniamo in corsa e poi diventiamo tutti, senzadubbiamente, Cetto Laqualunque. Tra i super “B” l’indiscusso padrone è sempre Lucio Pirozzini , d’accordo, ma il suo avversario più ostico, Giannino Succu , non considera chiuso il discorso per il titolo più ambito, l’italiano. Se per le avversarie della donna “B” Daniela Di Prima, l’attacco già al primo giro può sembrare una scoppola, per la donna “A” Valentina Mariani è una lode la sua vittoria su Laura Vecchio, che oggi compie vent’anni, e Sabrina De Marchi, c’era da portare un po di sollievo al papà Celestino ricoverato proprio il giorno di Natale e portargli le insegne del primato è una terapia che fa miracoli. Belle le affermazioni dei cuccioli d’uomo Fabio Mungo e del giuinot debuttante Samuele Calderaro. Ristoro, premi e maglie a go go in questa bella festa sportiva grazie a Cesare Vecchio e pensandoci bene, sono passati venti, forse trent’anni e , anche se abbiamo avuto dei disguidi, ci siamo spiegati e il successo di questa gara è la logica conseguenza . Daremo a all’ASD Agrate Conturbia l’apertura del nuovo master MB Marcello Bergamo Cup l 1° Marzo. Se lo merita Cesare Vecchio! Prendete nota please….
Carmine Catizzone

GUARDA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MASTERCROSSMTB CHANNEL

NUOVA MAS , UNA PICCOLA MA FORTE CORAZZATA

NUOVA MAS , UNA PICCOLA MA FORTE CORAZZATA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

23-2-2020 PROSSIMI APPUNTAMENTI ACSI PADOVANI

23-2-2020 PROSSIMI APPUNTAMENTI ACSI PADOVANI - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO

L'ASD SC STRA ALPE SI RINNOVA

L'ASD SC STRA ALPE SI RINNOVA - MASTERCROSSMTB

CLICCA SULLA FOTO PER L'ARTICOLO DI L. FORNASIERO